Devastazione di ispirazione nazifascista in centro a Brindisi (mentre il PD si guarda l’ombelico dalla D’Urso)

Condividi

di Daniele Santi, #Politica

Proprio mentre Zingaretti andava da Barbara D’Urso a chiacchierare amabilmente delle sue dimissioni e Laura Boldrini diceva a Otto e Mezzo che bisogna “avvicinarsi al popolo”, quelli che al popolo si sono avvicinati fin troppo e hanno rinverdito i pericolosi fasti del nazifascismo, o coloro che questi signori hanno indottrinato, facevano scempio del centro storico di Carovigno di Brindisi imbrattandolo con svastiche, sagome di falli eretti, insulti, parolacce. Forse, nelle loro patetiche teste, volevano regalarsi una bravata per de-mitizzare la festa della Donna dell’8 marzo.

Le tristissime foto di Brindisi Report riprese da tutto il mondo mediatico dimostrano come sia oltremodo necessario che invece di andare in televisione a parlare del proprio ombelico mostrando il proprio ombelico per dire che è più bello dell’ombelico degli altri, questi sicofanti della politica, questi esempi negativi che invece di usare la politica per il bene del popolo, continuano a girare sulle solite beghe interne tra dimissioni e selfie con la starlette di lusso, questi vari segretari-esponenti-deputati-onorevoli di questo o quel partito, ricomincino a fare il loro mestiere che è quello di governare un paese, educare alla democrazia, far sentire importanti i loro cittadini, offrire un futuro ai giovani di un sud d’Italia sempre più disperati.

Se non lo fanno loro, ormai è chiarissimo, lo farà qualcun altro. E qualcuno di questi altri, ha già cominciato a farlo. Non proprio nella direzione che si vorrebbe.

 

(9 marzo 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 


 

 

 

 

 




Pubblicità

I PIU' LETTI

Potrebbero interessarti

Elezioni, Gaynet: “Destra non rappresenta Paese reale, reagire nella società e nelle piazze

di Paolo M. Minciotti “Astensionismo record ed errori nel fronte progressista hanno spianato la strada a Meloni, ma la...

In Sicilia M5S e De Luca arginerebbero [sic] le destre

di Daniele Santi Sono dati provvisori, ma non sono nemmeno delle sorprese. Schifani delle destre sarebbe in testa, con De Luca...

Al comizio di Meloni a Palermo la Polizia carica: tra chi contesta soprattutto ragazze

di Giovanna Di Rosa Manifestavano a favore della loro libertà di scegliere per la 194, duramente sotto attacco in maniera silente,...

La sindrome da accerchiamento delle destre meloniane e il dito puntato contro Lamorgese

di Giancarlo Grassi Dato che nelle destre senza una proposta sensata tutto fa brodo e tutto chiama voti, nell'ultima settimana di...
Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: