Indagati per ‘ndrangheta, giunta lombarda dai PM di Bergamo. A Salvini la politica “gli ha fatto veleno”…

di Daniele Santi #Maiconsalvini twitter@gaiaitaliacom #Maiconlalega

 

Non è invidiabile l’uomo che chiedeva pieni poteri e si è affogato in un mojito. Per molti motivi non lo è. Intanto perché alla sua già povera preparazione politica ed prosopopea programmatica, si aggiungono una serie di appuntamenti con la giustizia da far tremare i polsi, nonostante gli aiutini dell’altro Matteo, poi perché dalla Lombardia alla Calabria la Lega di Salvini è proprio un casino.

Fontana e Gallera dai PM, le improvvide dichiarazioni con le quali i due riempiono le cronache dal lock down in avanti, irrefrenabili nonostante l’evidenza, senza che né loro né il Salvini dei pieni poteri riescano a dire una sola parola credibilmente compassionevole all’indirizzo dei morti ammazzati dal Coronavirus e dei loro famigliari; le estemporanee decisioni incostituzionali come i passaporti sanitari per entrare in Sardegna del presidente Solinas, eletto grazie alle famose di promesse di Salvini sulle quote latte – ricorderete che aveva detto che avrebbe trovato «una soluzione entro 48 ore per restituire dignità e lavoro ai sardi», e che non si sarebbe alzato dal tavolo delle trattative finché il prezzo del latte non fosse passato da 60 centesimi a 1 euro al litro, promessa mai mantenuta -; quindi il 28 maggio l’ennesimo assalto alle maschie gonadi del partito già celodurista arriva dalle indagini della Guardia di Finanza che indaga il leghista Furgiuelo in Calabria per una cosuccia da nulla legata a ‘ndrangheta, appalti pilotati e sequestro di centotre milioni di euro. Insomma una vita da impiegato.

Lui tace. Capirete che è troppo impegnato a difendere Fontana e Gallera in Lombardia dagli evidenti segni di crollo del castello di carta costruito sulle privatizzazioni della Sanità lombarda, non vorrete che abbia tempo per la ‘ndrangheta e per i cazzi di un deputata regionale.  Quel deputato regionale, indagato, che non significa colpevole, magnificava il Salvini del Mojito con parole che lascerebbero esterrefatti tutti i ghost writer del creato.

Matteo Salvini non è persona che si accontenta delle dritte di autorevoli consiglieri istituzionali o, peggio, delle solite narrazioni (dossieristiche e letterarie) quando c’è da leggere e capire una realtà complessa come quella dei territori di frontiera della Calabria. Il nostro leader predilige un approccio diretto, uno studio costante e personale dei fenomeni che impediscono ad una terra nobile di affrancarsi dallo strapotere mafioso (…) i mesi a venire dimostreranno la rude concretezza (rude perché quando c’è da affrontare la ‘ndrangheta bisogna essere tosti, non ‘convegnistici’ o fighetti) del modus operandi di Matteo Salvini e della Lega nei confronti del cancro mafioso.

E infatti, sembra proprio di capire che lo “studio costante e personale dei fenomeni” non abbia sortito nessun effetto se addirittura il magnificante è coinvolto nell’indagine come deputato del partito del magnificato.  Sulla rude concretezza, o presunta tale, ci sono PM al lavoro. Che, è bene ricordarlo, non sono diretta emanazione del potere politico essendo il potere giudiziario, in questo paese, indipendente da quello politico. Cosa che a Salvini piace assai poco, appellandosi egli a Mattarella ad ogni piè sospinto e trovando non sappiamo quanto inaspettate sponde nel suo ex-giustiziere, il buon Matteo Renzi.

Ecco così l’ennesimo partito dell’ennesimo salvatore della patria che fa la fine di tutti gli altri, con l’unica differenza che gli altri gridano meno. Ora il testimone della purezza e dell’onestà, liquefatti i grillini, sulla via dell’estinzione i salvini, passa quella di Fratelli d’Italia. Ma pare che da Milano alla Calabria le cose siano complicate anche per lei.

E poi ci sono quelli che ci cascano: una marea di gonzi.

 

(30 maggio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: