Pubblicità
24.8 C
Napoli
20.7 C
Palermo
23.9 C
Cagliari
PubblicitàAttiva DAZN

NOTIZIE

Napoli
cielo sereno
25.2 ° C
26 °
23.8 °
75 %
2.1kmh
0 %
Mar
31 °
Mer
29 °
Gio
30 °
Ven
30 °
Sab
29 °

ULTIME NOTIZIE

Pubblicità

POPOLARISSIMI

HomeCopertina SudA quando il vice-Salvini leghista Crippa contro il sussidiario di terza elementare? 

A quando il vice-Salvini leghista Crippa contro il sussidiario di terza elementare? 

di Alfredo Falletti

Sarebbe necessario far sapere all’On. Andrea Crippa della Lega come stiano esattamente lo cose, ma non secondo le eclettiche e fantasiose fonti di Pontida già delle sacre acque del Po (ora non più leghista), ma dello Stato. Perché questo Signore considera innocente far riferimento alla “Decima” e invece orribile cantare la canzone assurta a inno mondiale della resistenza “Bella ciao” (diventata popolare non durante la guerra, ma solo dopo il festival di Spoleto del 1965, ndr).

Alla richiesta del motivo di simile affermazione il leghista risponde “Perché il comunismo ha fatto dei morti“. Fonti ufficiali ministeriali riferite al periodo del famigerato ventennio declamano che:

Vittime italiane di guerra: accertate 500.000;
Civili morti: 150.000;
Condanna all’Italia per danni di guerra per 360milioni di dollari del 1947 (pari a 1.500miliardi di euro attuali);
Ebrei deportati e mai tornati a casa: 7.600;
Omosessuali, zingari, apolidi, ecc.: migliaia ma mai assodato un numero esatto;
Decine di migliaia di dissidenti condannati al confino;
Migliaia di licenziati per non essersi iscritti al partito fascista e famiglie ridotte alla fame; Migliaia di studenti allontanati dalle scuole e dalle università.

Che il comunismo possa aver fatto tante vittime nessuno che sia in buona fede lo può negare, anche se una così semplicistica affermazione tradisce tanta disinformazione. Ma chiunque sia in buona fede non può nascondersi dietro il semplicistico alibi dello spauracchio comunismo per nascondere una realtà storica, il fascismo, che ha funestato inconfutabilmente l’Italia per vent’anni. Esercizio per semplici parrebbe poi fare terrorismo psicologico con l’arma del comunismo mai realmente esistito in Italia rispetto al regime fascista le cui testimonianze viventi le ritroviamo ancora oggi mentre marciano per strada, grazie alla Costituzione democratica che glielo permette scritta anche dai comunisti d’Italia, Crippa permettendo, e fanno le rievocazioni “presente” in quelle che vengono definite celebrazioni e che sono in realtà vera e propria apologia del fascismo – è democrazia anche non essere d’accordo con la Consulta e viene sempre da quella Costituzione là.

L’atto più recente della recrudescenza fascista è l’aggressione avvenuta in Parlamento nella quale un manipolo di “onorevoli” ha reagito in massa contro un “collega” reo di aver avvicinato il leghista Calderoli brandendo, il fellone, una…bandiera tricolore. Forse sarebbe il caso che si prendessero tutte le misure del caso e magari imporre la frequenza di corsi di recupero a politici improvvidi nelle affermazioni e improvvisati nel ruolo, nonostante le cariche. Su eventuali altri test per i violenti meglio stendere una trapunta pietosa.

 

(13 giugno 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 



Palermo
cielo sereno
20.7 ° C
21 °
20.5 °
85 %
1.6kmh
0 %
Mar
30 °
Mer
33 °
Gio
34 °
Ven
34 °
Sab
31 °

POLITICA