12.2 C
Napoli
mercoledì, Febbraio 24, 2021
Home Copertina Omofobia, Franco Grillini (Gaynet): Maria Paola Gaglione uccisa da omofobia, transfobia e...

Omofobia, Franco Grillini (Gaynet): Maria Paola Gaglione uccisa da omofobia, transfobia e misoginia

di Paolo M. Minciotti #LGBTI twitter@gaiaitaliacom #NoOmofobia

 

“Nella drammatica vicenda di Maria Paola Gaglione si racchiude un coacervo di pregiudizi sfociato purtroppo nel peggiore dei modi. Maria Paola è stata uccisa tre volte: perché donna che disonorava la famiglia, perché secondo il fratello stava con una donna, perché amava un uomo trans, Ciro, che ostinatamente è stato sempre individuato come donna dall’assassino e anche da buona parte della stampa nelle prime ore in cui è circolata la notizia. Un caso che spiega in maniera esemplare, purtroppo, quanto sia necessaria la legge contro omotransfobia e misoginia, di cui si attende la ripresa della discussione alla Camera in ottobre e quanto sia fondamentale tenere unite le battaglie del femminismo e del movimento LGBTI”, lo scrive Franco Grillini colonna portante del movimento LGBTI italiano e fondatore di Gaynet in un comunicato stampa giunto in redazione.

Si tratta di una legge, continua Grillini “che, lungi dal colpire idee e pensieri, ci permetterà di poter riconoscere determinate aggressioni fisiche e verbali non solo in quanto tali, ma anche come crimini d’odio che falciano vite, relazioni e famiglie e colpiscono le persone solamente per quello che sono o si crede che siano,  indipendentemente da quello che fanno. Auspichiamo una presa di posizione netta di tutte le istituzioni su questa orribile vicenda e un impegno preciso di tutte le forze politiche ad approvare una legge ormai indispensabile”.

Il riferimento è alla vicenda della giovane napoletana uccisa dal fratello che non voleva che avesse una relazione con un uomo trans che con pervicacia, ed odio gratuito, l’omicida ha sempre ritenuto fosse una donna. Maria Paola Gaglione è vittima, come il giovane 21enne di Colleferro, dell’odio dettato da ignoranza brodaglia primordiale dalla quale nascono tutti i fascismi.

Il fratello, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe speronato con la sua auto la moto sulla quale la sorella e il fidanzato stavano viaggiando e, lasciando la sorella a morire dissanguata sull’asfalto, si sarebbe occupato di scaraventare il fidanzato della 22enne tra i rovi per pestarlo.

Eccola la brodaglia primordiale dalla quale nascono tutti i fascismi. Indagini sono in corso.

 

(13 settembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 




Pubblicità

I PIù LETTI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: