19.8 C
Napoli
giovedì, Settembre 23, 2021
Pubblicità
HomeCalabriaNino Spirlì, il tribuno leghista omofobo e anti-migranti che è il "reggente"...

Nino Spirlì, il tribuno leghista omofobo e anti-migranti che è il “reggente” salviniano della Calabria

di Redazione #Maiconsalvini twitter@gaiaitaliacom #NoOmofobia

 

Quello che mancava alla corte di Matteo Salvini era l’omosessuale sovranista fregiato dell’augusto titolo di “reggente” (cosa non si farebbe per un prefisso onorifico) nella Calabria sopravvissuta alla presidente Santelli. Al vuoto del progetto salviniano di una finta destra inclusiva si è rimediato con il nome di Nino Spirlì già vicepresidente della giunta, che reggerà il moccolo leghista fino alle prossime elezioni regionali.

Spirlì, in onore al capo, si sarebbe già sperticato nella lode al razzismo da quattro soldi del quale il leghismo da due soldi si nutre con un roboante: “Non abbiamo bisogno di medici missionari africani, non abbiamo bisogno di essere schiavizzati nella nostra sanità”, ne dà notizia Andrea Scanzi su Facebook.

Di questo ha bisogno l’Italia: di reggenti che parlino la lingua del capo e non di ciò che è possibile fare per la propria Regione durante il periodo di reggenza. Dell’ennesimo prezzolato rappresentante di un’estrema destra sempre più pericolosa, e sempre più becera, che non è preoccupato di un virus che sta mettendo in ginocchio la sua regione, ma piuttosto di uniformarsi ai diktat ideologici del capo che ammira profondamente (lo dice la foto, mica noi), e di preoccuparsi che un virus cinese [sic] venga curato da medici squisitamente italiani – se non fosse che la disgrazia chiamata Quota 100 tanto difesa dal suo capo ha mandato in pensione 7500 operatori sanitari in anticipo e il personale medico ed infermieristico che c’è, non basta a curare tutti gli ammalati.

L’importante però per Spirlì, omosessuale sovranista che si esprime garbatamente –  “Dirò negro e frocio fino alla fine dei miei giorni, la lobby frocia vuole toglierci le parole” – è che i medici non siano stranieri. Se fosse sul serio così sarebbe una disgrazia non solo per la Calabria.

 

(12 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

I PIù LETTI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: