Pubblicità
24.9 C
Napoli
21.5 C
Palermo
23.8 C
Cagliari
PubblicitàAttiva DAZN

NOTIZIE

Napoli
poche nuvole
24.8 ° C
26.3 °
23.8 °
57 %
4.1kmh
20 %
Dom
24 °
Lun
21 °
Mar
21 °
Mer
22 °
Gio
21 °

ULTIME NOTIZIE

Pubblicità

POPOLARISSIMI

HomeCopertina SudVoto di scambio a Palermo, arrestato l’ex consigliere di FdI Mimmo Russo

Voto di scambio a Palermo, arrestato l’ex consigliere di FdI Mimmo Russo

di Redazione Palermo

Pesantissime le accuse, tutte da provare fino a sentenza definitiva, a partire dal concorso esterno in associazione mafiosa e traffico di influenze illecite, per l’ex consigliere di Fratelli d’Italia Girolamo Russo, arrestato per voto di scambio nelle scorse ore.

L’ex consigliere approdato in Fratelli d’Italia dopo essere passato da Alleanza Nazionale, al Mpa, da Azzurri per l’italia al movimento Palermo 2022 che sosteneva Leoluca Orlando – scrive il Corrierefermato nella sua corsa politica dal modesto risultato ottenuto alle comunali del 2022, avrebbe inquinato la campagna elettorale dando soldi e buoni benzina a esponenti mafiosi come il boss dello Zen Sandro Diele che venivano poi usati dai clan per comprare voti nei quartieri della città e di fatto assicurando così a Cosa nostra il controllo delle elezioni comunali e regionali. O promettendo e procurando posti di lavoro a mafiosi e a loro familiari in supermercati o cooperative e associazioni finanziate con fondi pubblici come la Social Trinacria Onlus. Russo, inoltre, avrebbe messo a disposizione il proprio ufficio Caf per l’affidamento in prova ai servizi sociali di diversi condannati per mafia che, grazie al suo aiuto, sarebbero così riusciti a lasciare il carcere.

Arrestati con Russo altre due persone, che secondo gli inquirenti costituivano un vero e proprio comitato d’affari, sono Gregorio Maltese cognome noto per mafia, figlio dello storico killer della famiglia mafiosa di Corso dei Mille, Filippo Marchese, e Achille Andò consulente d’azienda, come riferito da Radio 24 nel GR delle 12. Entrambi sono accusati a vario titolo di corruzione ed estorsione, sono stati disposti i domiciliari.

Si aspettano sagge parole di condanna da parte dell’apparato meloniano, ferma restando la presunzione di innocenza, che non costringe – per sua natura – a fare finta di niente.

 

(9 aprile 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 



Palermo
cielo sereno
21.5 ° C
22 °
18.2 °
54 %
4.9kmh
2 %
Dom
21 °
Lun
26 °
Mar
28 °
Mer
27 °
Gio
27 °

POLITICA