E Conte, e Renzi, e la Boschi, e Di Maio e Salvini e il Covid e il Vaccino… Più che politica sembra una lavanderia…

Condividi

di Redazione #Politica twitter@gaiaitaliacom #LaProvocazione

 

E più che politici sembrano lavandaie, con tutto il rispetto per le lavandaie, impegnate a contare le pulci in testa alla vicina, dimenticandosi i pidocchi che stano sulle loro. Dell’intervista nella quale presunta traduzione Renzi avrebbe minacciato Conte di far saltare il governo “se non avesse chiesto scusa” abbiamo abbondantemente parlato qui. Ma si continua a sfrucugliare da quelle parti lì.

La verità, che i renziani siano d’accordo o no, che i filogrillini se la prendano o no, che i filogovernativi la pensino come noi e gli altri no, è che ci sono 209 miliardi di euro in arrivo che tutti vorrebbero avere la possibilità di spendere come cazzo pare a loro, o almeno di maneggiarli. Tant’è vero che il piano che solo l’Italia continua a chiamare recovery fund, ma che non è certo quella roba lì, non è nemmeno stato redatto. E le varie testate di quelle ricche, mica quelle con le pezze al culo che non riescono a pagare il server perché di ristori nemmeno l’ombra e il suo editore ha finito i soldi, quella roba lì non ve la dicono.

Ma vi raccontano che Renzi punta i piedi, che i grillini s’indignano, che Conte tace come se fosse una novità, che Orlando gongola se può parlare male di Renzi e siamo back to the same old shit.

Questo paese guarda sempre da un altra parte, commenta sempre qualcosa d’altro, parla sempre di un’altra cosa, punta sempre il dito contro qualcuno, perché la classe dirigente che lo maneggia coi piedi rifiuta di prendersi la responsabilità profonda di provocare quel cambiamento di cui tanto c’è bisogno. E il coronavirus gli fa comodo. Hanno la scusa per stare immobili a parlare del nulla.

 

(12 dicembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 




Pubblicità

I PIU' LETTI

Potrebbero interessarti

Elezioni, Gaynet: “Destra non rappresenta Paese reale, reagire nella società e nelle piazze

di Paolo M. Minciotti “Astensionismo record ed errori nel fronte progressista hanno spianato la strada a Meloni, ma la...

In Sicilia M5S e De Luca arginerebbero [sic] le destre

di Daniele Santi Sono dati provvisori, ma non sono nemmeno delle sorprese. Schifani delle destre sarebbe in testa, con De Luca...

Al comizio di Meloni a Palermo la Polizia carica: tra chi contesta soprattutto ragazze

di Giovanna Di Rosa Manifestavano a favore della loro libertà di scegliere per la 194, duramente sotto attacco in maniera silente,...

La sindrome da accerchiamento delle destre meloniane e il dito puntato contro Lamorgese

di Giancarlo Grassi Dato che nelle destre senza una proposta sensata tutto fa brodo e tutto chiama voti, nell'ultima settimana di...
Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: