Pubblicità
18.9 C
Napoli
13.5 C
Palermo
16.9 C
Cagliari
Attiva DAZN
Pubblicità
HomelgbtRosario Coco (Gaynet) su La Russa: “Mai visto un figlio buttato fuori...

Rosario Coco (Gaynet) su La Russa: “Mai visto un figlio buttato fuori di casa perché milanista”

di Pa.M.M.

“Altro che figlio milanista, da calciatore e attivista dico che quando finisce la partita con un padre come La Russa resti sempre il figlio sbagliato, che non sarà mai felice, con un problema”. Cosi Rosario Coco, Presidente di Gaynet e calciatore dilettante ancora in attività.

“Questo nel migliore dei casi – prosegue – ma purtroppo come dimostrano i dati delle linee di aiuto, ci sono ancora troppi casi di ragazzi e ragazze che subiscono violenza e vengono buttati fuori di casa (a causa del loro orientamento sessuale, ndr). Non mi risulta che qualche genitore abbia mai cacciato via di casa un figlio perché milanista. Oltre a questo andrebbe aperto il capitolo sullo sport: e se La Russa avesse avuto un figlio interista e omosessuale, magari anche calciatore dilettante? Abbiamo dovuto aspettare il 2023 per un coming out eccellente passato per il calcio italiano, come quello di Jakub Jankto. Per fortuna molti padri che la pensano come La Russa negli anni hanno cambiato idea. L’omotransfobia, incredibile ma ci tocca dirlo, fa molti più danni in famiglia rispetto al tifo diverso e questo La Russa, da presidente del Senato, dovrebbe saperlo. Anche gli ultimi dati di ILGA Europe mostrano un aumento della violenza anti-lgbt+ in tutta l’Eurasia e questo genere di pregiudizi, diffusi dalle istituzioni, sono proprio la base di quella piramide dell’odio che dobbiamo sconfiggere. Infine ” chiude la nota stampa “questa idea che i genitori vogliano i figli e le figlie a propria immagine e somiglianza è a dir poco datata e completamente fuori dal mondo per qualsiasi famiglia, figlia di un’epoca letteralmente in bianco e nero, forse più nero che bianco”.

 

(21 febbraio 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



POLITICA