Pubblicità
25.1 C
Napoli
19.2 C
Palermo
20.7 C
Cagliari
Attiva DAZN
Pubblicità
HomeNotizieMoldavia, la lingua ufficiale diventa il romeno: Putin s’infuria

Moldavia, la lingua ufficiale diventa il romeno: Putin s’infuria

di Daniele Santi

La lingua ufficiale della Moldavia è da oggi il rumeno. E la cosa non piacerà per niente al signore della guerra che potrebbe scambiarla, forse a ragione, come la prima di prove tecniche di riunificazione tra Romania e Moldavia (quest’ultima presa nella morsa dello spirito guerrafondaio di Grande Madre Russia).

Il disegno di legge che cancella l’espressione “lingua moldava” e la sostituisce con “lingua romena”, è stato approvato all’unanimità e in prima lettura. Un cazzotto nei denti proprio nel giorno in cui si celebra l’inizio della guerra (solo le guerre sanno celebrare a Mosca) con la Transnistria, regione separatista filorussa che dal 1992 è presidiata da circa 2mila soldati di Mosca, che stazionano – tanto per far stare tranquilli i Moldavi e l’Europa intera – ad appena 80 chilometri dalla capitale Chisinau.

Più della metà dei 2 milioni di moldavi parla russo, molti certificati sono ancora scritti nelle due lingue: rumeno e russo. Una recente legge della presidente Sandu bandisce il cirillico nei ministeri. C’è da giurarci che Russi non siano per niente d’accordo.

 

(3 marzo 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 



 

 

 

 

 

 

 

 


POLITICA