Pubblicità
12.4 C
Napoli
7.5 C
Palermo
10.9 C
Cagliari
Attiva DAZN
Pubblicità

Incendiato il portone dell’Istituto Superiore di Sanità. I PM aprono un fascicolo

di Redazione, #Roma E’ stata aperta un’indagine dalla Procura di Roma per incendio doloso in relazione al rogo appiccato ieri al portone d’ingresso dell’Istituto superiore di Sanità. Il procedimento, contro ignoti, per il momento è stato affidato al magistrato di turno ma non è escluso che il fascicolo possa finire all’attenzione dei pm dell’antiterrorismo. Lo […]
HomeCopertinaAn vedi Virginia Raggi che fa marcia indietro sullo sgombero del...

An vedi Virginia Raggi che fa marcia indietro sullo sgombero del Nuovo Cinema Palazzo?






0Shares

foto: Repubblica

di G.G. #Roma twitter@GaiaitaliaRoma #Sgomberi

 

Una decisione ingiustificabile è seguita a una marcia indietro che sa d’opportunismo, indecisione e incapacità da chilometri away. E’ la summa delle ultime decisioni della Sindaca Raggi, già Alla Canna del Gas, prima Delle Funivie, che ha prima ordinato lo sgombero del Nuovo Cinema Palazzo di San Lorenzo – sgomberando contemporaneamente la sede di Forza Nuova in un’equiparazione forzata delle due azioni politicamente vergognosa – e poi optando per una marcia indietro che sa di avanspettacolo di quint’ordine.

Nel frattempo l’entrata del cinema è saldata, le finestre murate e il proprietario chiede alla Sindaca Raggi la Magnifica un immobile, anche di valore inferiore, dove continuare l’attività culturale. Avevano partecipato in migliaia al corteo contro lo sgombero, e gli abitanti della zona si erano schierati con i manifestanti. Tutta gente che vota, avrà dovuto dirsi raggi, o forse qualcuno gliel’ha detto. E tocca salvare la poltronissima.

La giravolta, via Facebook, è disastrosa.

Le attività di Forza Nuova e l’esperienza positiva del Cinema Palazzo non sono neanche lontanamente paragonabili. Mai”.

Una Sindaca indimenticabile.

 

(27 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 



POLITICA