Napoli, la Polizia Locale smentisce gli “assembramenti” sul lungomare: “Solo due chiamate”

di Redazione #Napoli twitter@gaiaitaliacom #Cronaca

 

Il Comando della Polizia locale in merito alle notizie diffuse sulla “ notte di follia “ che si sarebbe verificata sul lungomare precisa che alla Centrale operativa di Via de Giaxa risultano solo due chiamate riguardanti il centro storico e via Petrarca, dove si è proceduto a  chiudere gli esercizi e disperso alcuni assembramenti.

Informa un comunicato stampa giunto in redazione.

Il comunicato continua scrivendo che il Generale Esposito ha contattato stamani personalmente il Questore Giuliano che gli ha riferito di non essere a conoscenza di particolari problemi ed il Generale dei Carabinieri La Gala, che tra l’altro hanno la competenza per il controllo interforze sul lungomare, dopo aver sentito la Centrale operativa, ha riferito di soli due interventi ordinari nella notte sul lungomare; il primo ha riguardato l’aggressione ad una coppia da parte di un ex fidanzato mentre l’altro è stato effettuato per sedare una rissa per motivi di viabilità, con tutti i protagonisti identificati.
Il Comando di Via de Giaxa riferisce che può essersi  verificato un aumento traffico veicolare nella notte anche in piazza Sannazaro ma come da sempre  succede nei fine settimana quando c’è una maggiore presenza dei cittadini da e verso il lungomare.

Nel frattempo sono continuati  i controlli ad opera della Polizia Locale di Napoli finalizzati al rispetto delle norme ministeriali e locali per il contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Numerose le pattuglie messe in campo dal Comando che ha impiegato 308 uomini. Sono stati sottoposti a controllo 475 esercizi commerciali, per l’obbligo di sanificazione, per l’applicazione di aumenti sui prezzi e per gli orari di esercizio, sanzionando  4 titolari di esercizi che non rispettavano l’orario di chiusura, 1794 persone sottoposte a controllo, di cui 589 a bordo di veicoli, per il rispetto della distanza intersociale e per l’uso della mascherina nei luoghi pubblici ed aperti al pubblico, sanzionando  3 cittadini;  33 sono stati gli interventi per verificare il rispetto delle misure di contenimento del contagio nei cantieri edili.

 

(24 maggio 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0

1 Commento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: