La Lega è fuori dalle elezioni a Napoli. Nemmeno se l’avessero fatto apposta l’avrebbero fatto così

Condividi

di P.M.M., #politica

Con una lunga lista di errori che dice molto sulla capacità politica della Lega di Salvini, il partito è riuscito a rimanere fuori dalle elezioni a Napoli – dove sarebbe stato fatto a pezzi – e i suoi esponenti sono così furiosi da non essersi ancora resi conto che gli ha detto bene. Ai fini del risultato finale.

Donc il Consiglio di Stato ha respinto il ricorso presentato dai delegati della lista “Progetto per Napoli – Prima Napoli – Maresca Sindaco” contro l’esclusione dalla competizione elettorale decisa dalla commissione prefettizia e confermata dal Tar della Campania dopo una serie di errori da dilettanti: tardiva presentazione della documentazione necessaria, carenza della stessa, mancanza di collegamento dei delegati della lista con il sindaco candidato, mancanza del contrassegno di lista, mancanza del bilancio preventivo delle spese per la campagna elettorale. Insomma, due cosucce.

Secondo il Tar, che aveva respinto un primo ricordo, la mancata presentazione del contrassegno elettorale era motivo sufficiente a giustificare l’esclusione, come ricorda il quotidiano partenopeo Il Mattino. Il secondo ricordo, ricorda lo stesso quotidiano, è ulteriormente ingiustificato essendo “per i Comuni con oltre diecimila abitanti obbligatoria la presentazione di un contrassegno di lista, anche figurato” insieme a un “un modello di contrassegno depositato a mano su supporto digitale o in triplice esemplare in forma cartacea”.

Furiosi i leghisti (ma c’è forse un momento in cui non siano furiosi?) con gli esponenti locali a gridare, il linea col Supremo Tribuno, come “migliaia di napoletani” siano “stati derubati dalla possibilità di scegliere il cambiamento”. Non è la Lega a non avere rispettato le regole. No. E’ la suggerita mancanza di democrazia del paese Italia ad impedire la presenza elettorale della Lega alle amministrative. O di come stravolgere la realtà.

L’esclusione è ora definitiva.

 

(18 settembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

I PIU' LETTI

Potrebbero interessarti

Masseria Antonio Esposito Ferraioli, senatore Ruotolo: “Chi tocca questo bene confiscato, tocca noi tutti”

di Redazione Napoli Un presidio fisico della Masseria Antonio Esposito Ferraioli, il bene confiscato alla camorra più importante dell'area...

Luigi Di Maio: “Dopo la performance della trasferta in Polonia, forse andare anche a Mosca…. Con Putin ci parla Draghi”

di Daniele Santi E' leggerissimamente ironica il ministro degli Esteri Di Maio dal palco di Manduria, ospite di Bruno Vespa, e...

Catanzaro. Il candidato sindaco Donato: “Non salirei sul palco con Salvini”

di Daniele Santi Già passare dal PD al civismo con una lista sostenuta da Lega e Forza Italia, mentre dall'altra...

Ettore Rosato in Calabria il 28 maggio

di Redazione Politica Il 28 maggio, il Presidente di Italia Viva Ettore Rosato nei comuni della Calabria al voto....
Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: