Il Commissario designato che dice no perché la moglie non “vuole vivere a Catanzaro”. Siamo un paese demenziale

Altro da leggere

Roma registrerà figli di due mamme nati all’estero. La sfida di Gualtieri al governo delle negazioni

di Redazione Roma Il Sindaco di Roma ha deciso che “Roma Capitale procederà alla trascrizione integrale dei certificati di nascita costituiti all’estero con due mamme, fattispecie per la quale riteniamo l’indirizzo della giurisprudenza molto chiaro“, è la prima forte risposta istituzionale, subito dopo la medesima decisione presa dal Sindaco di Padova, all’assalto oscurantista e ideologico ai figli […]

PAC Roma, Festa di Primavera 2023

di Redazione Roma Una mobilitazione festosa lato Via Papiria per sollecitare il Comune di Roma sugli impegni presi per il Parco Archeologico di Centocelle e a tutt’oggi del tutto inevasi. Una mobilitazione festosa per celebrare l’inizio della primavera e chiedere, con forza, la pronta apertura degli accessi al PAC da Via di Centocelle, Via Papiria e […]

Regione Lazio “Straordinari risultati ottenuti dagli Atenei romani nella classifica “QS World University”, per la Regione Lazio motivo di orgoglio e soddisfazione”

Quando, a sentire le varie maggioranze di destra, pareva che fossero popolate soltanto da pericolosi comunisti anti-governativi e da anarchici al limite del terrorismo.... Oggi siamo ai complimenti ai Rettori. Come si cambia in fretta

Roma. Identificato dalla Polizia di Stato il tifoso che ha indossato la maglia Hitlerson 88 in occasione dell’ultimo derby. Individuate anche 2 persone che...

di Redazione Roma La Polizia di Stato, nel corso della serrata attività d’indagine volta ad individuare i soggetti responsabili di alcune condotte contrarie alla legge, poste in essere durante il derby SS Lazio- AS Roma, ha identificato il tifoso, di nazionalità tedesca, che ha indossato la maglia con la scritta “Hitlerson 88”. La Digos della […]

CONDIVIDI

Foto: Mauro Scrobogna /LaPresse

di G.G. #Lopinione twitter@gaiaitaliacom #Avanspettacolo

 

Sembra una barzelletta, ma è una tragedia. O viceversa. Nella commissariatissima sanità calabrese, nessun vuol fare il commissario e chi c’era se n’è dovuto andare. Se non fosse che a pensar male si fa peccato… E la strombazzatissima nomina di Gaudio a commissario è andata a quel paese, perché non ci si vuole trasferire in quel paese.

Eugenio Gaudio, l’ex rettore dell’Università La Sapienza di Roma, ha rinunciato al suo incarico perché “mia moglie non vuole trasferirsi a Catanzaro”. Insomma tutto un senso dello Stato che forse poteva essere risolto con un “gettatevi voi in quel nido di vipere” che sarebbe stato anche più normale, rispetto all’immaginare la moglie di Gaudio come una virago con il mattarello in mano.

Così a poche ore dall’annuncio ufficiale Gaudio ha detto “ciao, ciao” perché non ha “intenzione di aprire una crisi famigliare”, come scrive Il Riformista citando Repubblica. Gino Strada, nel frattempo, comunica di “non avere ancora ricevuto nessuna proposta formale”. In effetti dobbiamo essere a Striscia la Notizia e non ce ne siamo accorti.

 

(17 novembre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 




Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: