Palermo, funzionario della Città Metropolitana arrestato per corruzione si suicida lanciandosi dalla finestra

Condividi

di Redazione Cronaca

Subito dopo avere ricevuto la notifica, consegnatagli dalla Guardia di Finanza presso la sua abitazione, di un provvedimento di arresto con l’accusa di corruzione, Marcello Miraglia, 60 anni, funzionario della Città Metropolitana di Palermo, ha chiesto di andare in bagno, un finanziere l’ha accompagnato, e all’improvviso l’uomo ha aperto la finestra e si è lanciato dal sesto piano.

Il militare ha cercato di bloccarlo, si è anche ferito a una mano, adesso è al pronto soccorso, ma per il 60enne suicida non c’è stato scampo. E’ morto sul colpo. La tragedia si è consumata all’alba, a Bagheria.

 

(13 maggio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 



Pubblicità

I PIU' LETTI

Potrebbero interessarti

Masseria Antonio Esposito Ferraioli, senatore Ruotolo: “Chi tocca questo bene confiscato, tocca noi tutti”

di Redazione Napoli Un presidio fisico della Masseria Antonio Esposito Ferraioli, il bene confiscato alla camorra più importante dell'area...

Luigi Di Maio: “Dopo la performance della trasferta in Polonia, forse andare anche a Mosca…. Con Putin ci parla Draghi”

di Daniele Santi E' leggerissimamente ironica il ministro degli Esteri Di Maio dal palco di Manduria, ospite di Bruno Vespa, e...

Catanzaro. Il candidato sindaco Donato: “Non salirei sul palco con Salvini”

di Daniele Santi Già passare dal PD al civismo con una lista sostenuta da Lega e Forza Italia, mentre dall'altra...

Ettore Rosato in Calabria il 28 maggio

di Redazione Politica Il 28 maggio, il Presidente di Italia Viva Ettore Rosato nei comuni della Calabria al voto....
Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: