Radio Capital fa fuori Concita De Gregorio: soppressa la trasmissione “Cactus-Basta poca Acqua”

di Redazione #Cactus twitter@gaiaitaliacom #radioCapital

 

Le epurazioni al gruppo GeDi che si è preso Repubblica, che sacrificherà La Stampa, che ha fatto fuori Giannini, che metterà in croce Giannino, che ha buttato fuori l’ex direttore del quotidiano fondato da Scalfari nel modo che è noto, che ha messo un vecchietto con gusti da adolescente alla direzione del suo gruppo radiofonico con chiari intenti normalizzatori, sembrano continuare.

La nuova direzione editoriale di Radio Capital, cioè il dj eterno che sta dove sta da una vita, ed erano già troppi dieci anni, ha detto basta alla trasmissione “Cactus – Basta poca acqua” di Concita De Gregorio, un bell’appuntamento radiofonico, sufficientemente colto da infastidire chi vuole radio yè yè che facciano pensare poco e guadagnare molto, e con una conduttrice – anzi due – che sono chiaro indicatore di professionalità ed indipendezza. Cactus è morta per precisa volontà dell’editore e dei suoi esecutori alle 12 del 12 giugno 2020. Un’epurazione definitiva in nome del giovanilismo linusiano, capo supremo della radiofonia italiana targata GeDi.

Da Concita De Gregorio e Daniela Amenta un signorile silenzio.

Dal gruppo forse l’ennesima dichiarazione di guerra, mai dichiarata ufficialmente, contro un modo di fare informazione e giornalismo che è diventato indigesto a un certo potere economico che vira sempre più a destra e che pur di farlo non esita a lasciare le redini dell’informazione e della programmazione a chi vuole “una radio giovane” perché bisogna crescerli da piccoli.

Ora manca che mettano alla direzione de L’Espresso il buon Jovanotti. E così l’informazione sarà definitivamente fritta e con trent’anni di ritardo il progetto di Berlusconi, realizzato..

 

(12 giugno 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0 0
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: