E quindi venne il deputato leghista per il quale il freddo lo portano le giacche a vento? #LaProvocazione

di Giovanna Di Rosa #Politica twitter@gaiaitaliacom #Maiconlalega

 

E quindi venne il leghista per il quale il freddo lo portano cappotti e giacche a vento e il caldo le canottiere e i costumi da bagno, o almeno così sembrerebbe dal suo illuminato verbo. Il post è testualmente ciò che leggete di seguito, per quanto possa sembrare incredibile a coloro che sono dotato di un minimo di discernimento.

Un osservatore esterno penserebbe che il virus lo portano le mascherine: mesi senza mascherine, assembramenti, movida, discoteche, aperitivi… contagi (e nessuna preparazione del governo) Poi mascherina obbligatoria, restrizioni, tamponi a raffica: contagi fuori controllo”

Un osservatore distratto potrebbe pensare si tratti di una straordinaria intuizione, ma in realtà è una semplificazione che vorrebbe dire, in soldoni, qualcosa di simile a “il freddo lo portano le giacche a vento e i cappotti”, “il caldo è provocato da canottiere, pantaloncini corti e costumi da bagno” o che “l’autunno lo portano e castagne”. Della primavera non è dato sapere. Sranno le fate dei boschi.

Così commentiamo l’incommentabile e viviamo l’invivibile sforzandoci, di fronte a siffatta classe politica, di cercare di trovare un sorriso nonostante loro. Del resto l’autore del post che vi proponiamo a vostro beneficio è lo stesso che si chiese da cosa deve guarire un asintomatico.

 

(16 ottobre 2020)

©gaiaitalia.com 2020 – diritti riservati, riproduzione vietata





 


 

 




Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: