Pubblicità
21.7 C
Napoli
21.4 C
Palermo
23.1 C
Cagliari
Attiva DAZN
Pubblicità
HomeNotizieDa giovedì 31 agosto a domenica 17 settembre 2023 torna il “Queer...

Da giovedì 31 agosto a domenica 17 settembre 2023 torna il “Queer Summer Festival, Humanities”

Avrà inizio il 31 agosto per durare fino al 17 settembre, la prima edizione del Queer Summer Festival. Il progetto, promosso da Roma Capitale – Assessorato alla Cultura, è vincitore dell’Avviso Pubblico biennale “Estate Romana 2023-2024” curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

“Humanities” è il sottotitolo scelto dalla direzione artistica di Karma B e Margò Paciotti, alla guida del festival biennale di performing art e arti queer. Nei teatri, in spazi culturali cittadini (OpenAir, Largo Venue, Centrale Preneste Teatro, Monk Roma, Bar.Lina) e online, prenderà vita il nuovo festival a cura di Ondadurto Teatro, dal respiro internazionale e con un forte radicamento sul territorio.

Una manifestazione che avrà luogo in diversi Municipi di Roma Capitale, con il proposito e l’ambizione di essere un polo di condivisione per un pubblico vasto e più curioso possibile, attraverso diversi linguaggi, tra cui performing artsmusica, talk, installazioni e arte contemporanea. Una varietà di linguaggi artistici che amplificheranno le fasce di utenti, ma senza implicare un’azione spesso ripetuta, come quella di “ammiccare ad un pubblico compiaciuto”.

Il Queer Summer Festival è destinato a modificare il paesaggio culturale con i suoi luminosi colori, le sue luci e anche le sue ombre. Lo spettacolo apre al crepuscolo e vive di notte, proprio nel momento dei sogni. L’evento è uno spazio di auto-narrazione per le culture QUEER e la non discriminazione di genere. Un luogo in cui artistə provenienti da mondi diversi trovano uno spazio privilegiato. Uno spazio non donato bensì conquistato. 

Il Queer Summer Festival ha come missione quella di sostenere artistə e creatività di ogni età, genere e provenienza, permettendo loro di trovarsi in un luogo dove formare insieme una nuova visione del mondo, che passa attraverso una responsabilità artistica e etica sul futuro. Per questo esiste chi ancora lotta per creare spazi di visibilità e autorappresentazione. “Non abbiamo bisogno di qualcuno che racconti per noi le nostre sensazioni e le nostre emozioni” – spiega la direzione artistica – “Abbiamo bisogno di creare noi, donne, uomini, persone transgender e non binarie i nostri spazi d’arte. Noi abbiamo il compito di connetterci con un pubblico nuovo, bombardato di informazioni non corrette. Noi vogliamo creare uno spazio estivo di incontro artistico tra le nuove derive del Contemporaneo e le famiglie, in un momento, quello estivo, in cui ogni individuo possa in forma spensierata assaporare nuove emozioni”.

Il programma:

dal 31 agosto HUMANITIES
di Lorenzo razzino con KARMA B e MARGò PACIOTTI
Campagna Virale & Video Performance – solo online
Il progetto HUMANITIES sperimenta l’adozione delle immagini modificate e rielaborate in postproduzione attraverso una lavorazione che le rende immagini di pop-up. Una opportunità per offrire arte gratuita per le persone da godere in pubblico. Un lavoro a confine con la street art volutamente non discriminatorio e di natura inclusiva, lungo la frontiera delle nuove tecnologie che rivoluzionano il mondo del digital imaging.

__________

31 agosto, e dal 1 al 3 settembre 2023 dalle ore 15:00 alle ore 21.00 e dal 7 al 10 settembre 2023 dalle ore 15:00 alle ore 21.00
NOTES ON “DRAG” Confini di performatività contemporanee a confronto
a cura di Andrea Acocella e Alberto Boncoraglio
ARTISTə IN MOSTRA
Alberto Maggini, Mattia Giuntini, Serena Gandini

Supplementi con materiali da archivi storici del mondo LGBTQIA+
bar.lina / Viale dello Scalo S. Lorenzo 49
Metro A e B Termini + bus e tram + car/moto sharing
Evento Gratuito

Installazione Mostra 

NOTES ON “DRAG” confini di performatività contemporanee a confronto è una mostra collettiva di arte contemporanea, a cura di Andrea Acocella e Alberto Boncoraglio, ideata per lo spazio espositivo e centro culturale lgbtqia+ bar.lina, nel quartiere storico di San Lorenzo a Roma. La performatività drag contemporanea è un’esperienza artistica di sconfinamento, luogo di riflessione critica e di aperto dibattito filosofico-antropologico, e rappresenta un oggetto teorico estremamente complesso, ricco di prospettive e di molteplici sviluppi. 

Una costellazione di pratiche e di proposte critiche che, maturata già nell’ ultimo decennio del Novecento, continua a segnare i percorsi dell’arte, della critica d’arte e dei new media, ponendo questioni che coinvolgono, innanzitutto, le nozioni di identità̀ e di corpo. Premessa ineliminabile per la ricerca curatoriale è stato l’esame delle prime ricerche critiche che nella seconda metà del secolo scorso hanno posto al centro del proprio interesse, la corporeità. Il riferimento è alla pratica della Body Art e alle tesi riconducibili a “Il corpo come linguaggio” di Lea Vergine, dove per uno slittamento semantico l’artista tramite l’auto-rappresentazione diviene «soggetto e oggetto dell’opera», secondo l’ormai celebre definizione di Willoughby Sharp. In secondo luogo, Notes on Camp di Susan Sontag – da cui traiamo ironicamente spunto per il titolo della mostra – senza cui non sarebbe possibile definire alcuni aspetti dell’estetica drag contemporanea. Come ci ricorda Sontag, Camp consiste anche «nell’andar contro l’inclinazione del proprio sesso. Ciò che c’è di più bello negli uomini virili è qualcosa di femminile; ciò che c’è di più bello nelle donne femminili è qualcosa di maschile… c’è in Camp […]: una predilezione per l’esagerazione delle caratteristiche sessuali e delle affettazioni della personalità». In una parola sola: DRAG.

NOTES ON “DRAG” vuole registrare – come le note su un taccuino – tali nuove prospettive di singolarità ponendo in dialogo tra loro nello stesso spazio un gruppo di artisti eterogeneo per età, sesso, genere, provenienza geografica, carriera e mezzo espressivo, ma che fanno della performatività il loro linguaggio artistico, con alcuni riferimenti al “passato” contemporaneo performativo italiano, testimoniati da una selzione di materiale documentario d’archivio. Per questo la mostra prediligerà un taglio fortemente interdisciplinare che contempla e valorizza anche altri aspetti creativi legati alla produzione di rappresentazioni o narrazioni (letterali, teatrali, cinematografiche).

__________

02 settembre ore 18.00
SUMMER QUEER – HUMAN OR NOT #1 – by MARgò
di e con MARGò PACIOTTI
Lab Digital humanities – solo online
Obiettivo del laboratorio è quello di stimolare curiosità, apertura mentale e, perché no, anche leggerezza verso la diversità dell’essere umano – quella leggerezza che Italo Calvino descrive come “planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.

Il laboratorio ruoterà intorno alla sperimentazione dell’estetica Drag, al fine di mettersi “nei panni dell’Altro”, come premessa per il riconoscimento e il rispetto di ogni diversità.

__________

04 settembre ore 18:00
SUMMER QUEER – HUMAN OR NOT #2 – by KARMA B
di e con KARMA B
Lab Digital humanities – solo online
Obiettivo del laboratorio è quello di stimolare curiosità, apertura mentale e, perché no, anche leggerezza verso la diversità dell’essere umano – quella leggerezza che Italo Calvino descrive come “planare sulle cose dall’alto, non avere macigni sul cuore”.

Il laboratorio ruoterà intorno alla sperimentazione dell’estetica Drag, al fine di mettersi “nei panni dell’Altro”, come premessa per il riconoscimento e il rispetto di ogni diversità.

__________

07 – 08 – 09 – 10 Settembre 2023 ore 17:00 e ore 20:00 – 2 repliche al giorno
C’ERA UNA VOLTA / a VR experience
di ONDADURTO TEATRO regia Margò Paciotti, Lorenzo Pasquali, Omar Rashid
bar.lina / Viale dello Scalo S. Lorenzo 49
metro A e B Termini + bus e tram + car/moto sharing
Evento Gratuito – su prenotazione

VR installazione

Evoluzione e trasformazione di uno spettacolo in qualcosa di unico e sorprendente: benvenute e benvenuti nell’era del digitale, un mondo fantastico, surreale e sorprendente. Una produzione che affonda le sue radici in uno spettacolo programmato in platee internazionali, che ha coinvolto pubblici diversificati e ha dialogato con grandi e piccoli. Una immersione VR in 3D a 360 gradi: un progetto sorprendente in cui il fruitore si trova al centro, totalmente circondato in un’esperienza con grandi macchinari ed effetti spettacolari, per un evento VR dal grande impatto emotivo. Molto più di una storia su principesse ed eroi. L’immaginario fiabesco, cristallizzato in versioni edulcorate, si scompagina al punto che i confini tra Bene e Male diventano assai labili. Storie, leggende e favole della grande tradizione, da Lewis Carroll ai Fratelli Grimm, da Johann Karl August Musäus a Hans Cristian Andersen, sono reinterpretate in chiave noir e con un gusto “agrodolce”.

È possibile che Cappuccetto Rosso abbia un lato oscuro? E perché una Strega o una Matrigna non può avere un lato buono, dolce o forse malinconico?

C’ERA UNA VOLTA / a VR experience è una rivista colorata e incantevole, un mondo multimediale con grandi scenografie e macchinari in movimento, giochi d’acqua e contaminazioni tecnologiche, per un’esperienza suggestiva. Un evento che mescola le antiche tradizioni legate al mondo delle favole e le spoglia della loro essenza zuccherina per un’esperienza tecnologica altamente digitale.

__________

07 Settembre 2023 ore 21.30
SUMMER QUEER UP!
di e con FRAD e SIMONNE MUSITANO
condotto da Chiara Becchimanzi
MONK ROMA / Via Giuseppe Mirri 35
Metro B Tiburtina + bus e tram + car/moto sharing
Biglietto intero 10 euro – ridotto 8 euro

Stand-up comedy

Una serata di stand up decisamente sui generis, che vedrà alternarsi sul palco l’eccellenza della comicità attivista lgbtqia+, suggestioni queer con un MC etero cis. “SUMMER QUEER UP!” per ridere di rabbia e gridare di gusto, cantare le libertà e decostruire gli stereotipi – tutti, dal di dentro e dal di fuori. L’MC Chiara Becchimanzi accoglierà sul palco FRAD e SIMONNE, in una serata evento di gioiose, colorate, catartiche e assolutamente esilaranti emozioni. 

__________

08 Settembre 2023 ore 22.00
SUMMER QUEER… INCONTRA IMMANUEL E ROMINA
di e con IMMANUEL CASTO e ROMINA FALCONI
Largo Venue / Via Biordo Michelotti 2
metro C Pigneto + bus e tram + car/moto sharing
Evento Gratuito

Talk

Dopo la conclusione del tour ‘Insegnami La Vita’, Immanuel Casto e Romina Falconi si riuniscono di nuovo per un talk speciale in cui vi racconteranno storie e retroscena di una carriera artistica decennale. Non mancheranno sorprese che il duo dedicherà al pubblico e ai propri fan, in una serata unica nel suo genere. “Insegnami la Vita” è il nome del duetto tra Immanuel e Romina, contenuto nell’ultimo disco di inediti di Immanuel Casto, “Malcostume”, uscito lo scorso giugno.

__________

10 settembre 2023 ore 21.30
THE SUMMER GALA
presentano KARMA B e Margò PACIOTTI
special guest Aura Aeternal / IWanda Sbelletti / La SHEEVA / Narciso / Tekemaia
MONK ROMA / Via Giuseppe Mirri 35
metro B Tiburtina + bus e tram + car/moto sharing
Biglietto intero 10 euro – ridotto 8 euro

Drag Show

Le Drag Queen più belle e talentuose, sotto lo stesso tetto scintillante, su vertiginosi tacchi 12. Uno spettacolo evento che vedrà esibirsi differenti artistə della scena drag. Ispirato alla tradizione della Rivista e del Varietà, THE SUMMER GALA sarà allo stesso tempo un café-chantant, che unirà il genere della Rivista, dell’Avanspettacolo e del Cabaret: un momento in cui, in modo ironico e irriverente, si rappresenterà lo spirito pungente e glitterato di questa manifestazione unica nel suo genere, per un finale scintillante.

Con le artiste reduci dai programmi mainstream del mondo televisivo, condotte dalla direzione artistica del Festival, lanceranno sul palco le performance più irriverenti della scena Drag contemporanea.

__________

16 Settembre 2023 ore 21.30
GENDER GAMES
di ONDADURTO TEATRO
con H.E.R. e Margò PACIOTTI
CENTRALE PRENESTE TEATRO / Via Alberto da Giussano 58
metro C Pigneto + bus e tram + car/moto sharing
Biglietto intero 10 – ridotto 8 euro

Teatro

GENDER GAMES, uno spettacolo che costruisce la sua estetica mettendo al centro il dialogo costante e trasversale tra differenti linguaggi espressivi: il corpo e la musica. Un’opera originale che vede in scena MARGò e la collaborazione di una musicista d’eccezione: H.E.R.
Un percorso intimo autoriale, ma allo stesso tempo universale per riflettere sull’identità. Un viaggio emotivo tra luce e ombra in grado di trasformare il corpo/oggetto in significato. Abbattere i confini tra i generi attraverso uno sviluppo musicale trasversale: dai barocchismi all’ elettronica passando per il rock fino ad arrivare al pop. Quando la musica classica, il pop e l’elettronica si incontrano spesso la miscela è esplosiva e non si può che rimanere folgorati. La musica, con arrangiamenti originali, è creata da H.E.R. e pensata partendo da un interrogativo: come creare ambienti sonori che si legano profondamente ai significati di una storia intima? Può la musica condurre lo spettatore e, attraverso l’azione live, creare immaginari nella mente degli spettatori stessi?

Grazie ad una ricerca su sonorità contemporanee il tutto si trasforma in una narrazione personale in musica in una fitta rete di rappresentazioni visive, “immagini” particolarmente potenti, forme simboliche e archetipiche. Obiettivo è quello di partire da storie personali, ma volgerle verso un universale condiviso, al fine di sviluppare diversi punti di riflessione.  Un approccio intersezionale alla base della scrittura dove le categorie andranno a interagire a molteplici livelli simultanei. GENDER GAMES e il mondo che ci circonda, in un continuo ribaltamento di punti di vista.

__________

17 Settembre 2023 ore 21.30
SUMMER QUEER… INCONTRA le KARMA B
di e con KARMA B
MONK ROMA / Via Giuseppe Mirri 35
metro B Tiburtina + bus e tram + car/moto sharing
Biglietto intero 10 euro – ridotto 8 euro

Talk & Teatro 

Queer summer festival incontra le Karma B al Monk di Roma. Da osservatrici social e personaggi tv, le Karma B raccontano la comunità LGBTQIA+ e la società tutta attraverso delle KANZONCINE che diventano una versione moderna del cantastorie, ma sui tacchi a spillo!
Il duo in drag attraversa venticinque anni di spettacolo e cultura musicale italiana, visto attraverso il filtro drag che, come tutti i filtri, lascia passare solo alcune cose, in questo caso le più colorate.

 

 

(21 agosto 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



POLITICA